Hockey Sarzana | CREDIT AGRICOLE VINCE A MONZA E SFATA LA MALEDIZIONE DEL PALAROVAGNATI.
19993
post-template-default,single,single-post,postid-19993,single-format-standard,ajax_fade,page_not_loaded,,qode-child-theme-ver-1.0.0,qode-theme-ver-10.0,wpb-js-composer js-comp-ver-4.12,vc_responsive

CREDIT AGRICOLE VINCE A MONZA E SFATA LA MALEDIZIONE DEL PALAROVAGNATI.

CREDIT AGRICOLE VINCE A MONZA E SFATA LA MALEDIZIONE DEL PALAROVAGNATI.

Credit Agricole corsaro a Monza sfata la maledizione del Monza e centra il primo successo al “PalaRovagnati“, la formazione di Alessandro Bertolucci gioca una grande partita, soffre cinque minuti da incubo ma riesce a far breccia nelle mura del Monza. Al sesto tentativo, dopo quattro sconfitte e un pareggio, i rossoneri impartiscono ai brianzoli la prima sconfitta casalinga nella storia dei doppi confronti. Gara dominata da Joan Galbas, tripletta. Sua la rete del vantaggio. Poi, dopo il pari di Zucchetti, e l’ 1-3 del sempre presente Chicco Rossi, firma la vittoria. (nella foto di Marco Dallara: Joan Galbas l’ “hombre del partido” della gara contro il Monza).


TEAM CAR SERVICE MONZA – CREDIT AGRICOLE SARZANA = 3-4 (1-2, 2-2)

TEAM CAR SERVICE MONZA: Zampoli, Lazzarotto, Galimberti, Zucchetti (C), Nadini – Ardit, Lanaro, Borgo, Tognacca, Brusamarello – Allenatore Tommaso Colamaria

CREDIT AGRICOLE SARZANA: Corona, Borsi (C), Ipinazar, Rossi, Galbas J – De Rinaldis, Osorio, Cardella, Rispogliati, Bianchi – Allenatore Alessandro Bertolucci.

Marcatori: 1t: 5’48” Galbas J (S), 23’00” Zucchetti (M), 23’58” Galbas J (rig) (S) 2t: 5’15” Rossi (S), 21’17” Nadini (M), 22’13” Galbas J (S), 24’03” Nadini (M).

Espulsioni: 2t: 24’03” Borsi (2′) (S),

Arbitri: Filippo Fronte di Novara e Andrea Davoli di Correggio (RE)

Credit Agricole corsaro a Monza sfata la maledizione del Monza e centra il primo successo al “PalaRovagnati“, la formazione di Alessandro Bertolucci gioca una grande partita, soffre cinque minuti da incubo ma riesce a far breccia nelle mura del Monza. Al sesto tentativo, dopo quattro sconfitte e un pareggio, i rossoneri impartiscono ai brianzoli la prima sconfitta casalinga nella storia dei doppi confronti. Gara dominata da Joan Galbas, tripletta. Sua la rete del vantaggio. Poi, dopo il pari di Zucchetti, e l’ 1-3 del sempre presente Chicco Rossi, firma la vittoria. “Sono soddisfattissimo per la vittoria di questa sera, sapevamo che era una partita  molto difficile in un palazzetto che non ci aveva mai portato troppa fortuna – dice il Presidente Maurizio Corona a fine gara – in vantaggio meritatamente dopo pochi minuti abbiamo trovato un Monza che non ha mai mollato niente ed è  sempre rimasto  in partita, poi nel finale di gara abbiamo  avuto un po’ il braccino corto del tennista e nel momento in cui dovevamo chiudere la partita non l’abbiamo fatto e siamo andati in apnea negli ultimi minuti e poi ritrovarci a dover difendere nell’ ultimo minuto un risultato fondamentale per il nostro proseguo della stagione. Io sapevo che non era facile, avevo messo in guardia la squadra alla vigilia e il mister concordava sulle mie preoccupazioni – continua il Presidente –  loro sono una squadra che non valgono certamente i sei punti in classifica generale, hanno messo in difficoltà il Follonica,  la capolista Valdagno  che ha vinto di una sola rete al PalaRovagnati, hanno messo in difficoltà il Bassano a casa loro perdendo con il minimo scarto. Ci hanno fatto soffrire, ma credo che la nostra vittoria è meritata  e poi finalmente è stato  sfatato questo tabù che a noi pesava e ci metteva in soggezione tutte le volte che giocavamo su questa pista. Per ciò che concerne la classifica ora bisogna alzare l’esticella, con la vittoria di Monza abbiamo conquistato i 25 punti che era la quota che ci eravamo prefissati ad inizio stagione e che rappresenta la salvezza diretta senza passare dalla lotteria dei play-out. Noi tenendo i piedi ben saldi a terra possiamo ora guardare ad altri obiettivi, entrare nei primi sei sarebbe qualcosa di straordinario, un sogno visto le squadre attrezzate e accreditate alla vigilia della stagione, per far questo dobbiamo lavorare sodo tutti i giorni, tenere il profilo basso e solo in questo modo potremmo continuare ad ottenere  i risultati. Sabato giocheremo a Forte dei Marmi la prima gara del girone di ritorno le due mancanti del girone d’andata le recupereremo infrasettimanalmente   nel mese di Gennaio – conclude il Presidente – loro partono con tutti i favori del pronostico i valori sono tutti a loro favore, noi proveremo a vendere la pelle il più caro prezzo possibile. E’ stata una partita vibrante, giocata molto dal Sarzana per 45 minuti. Ma nei cinque minuti finali, incredibile ma vero, il Monza ha avuto più di un’occasione per pareggiare un match che al 22’23“ del secondo tempo, con la quarta rete di Joan Galbas (la terza personale), sembrava chiuso. Invece la paura di vincere ha tirato un brutto scherzo ai ragazzi di Bertolucci. Imbambolati in pista di fronte ai vementi assalti del quintetto monzese che capisce, a ragione, di avere la ghiotta possibilità di portarsi a casa un punto. Tutto è bene quello che finisce bene ma tantissima sofferenza. Per il Sarzana i tre punti portati a casa da Monza sono fondamentali nella corsa per mantenere la terza posizione in classifica. Ma veniamo alla gara, l’allenatore Tommaso Colamaria  schiera il suo starting-five titolare, con Zucchetti assieme a Lazzarotto  sulla linea difensiva in attacco Nadini e Galimberti  con Zampoli a difesa della porta, con a disposizione Borgo, Ardit, Lanaro, Tognacca  e il secondo portiere Brusamarello. Bertolucci risponde con Corona tra i pali, Galbas, Ipinazar, Borsi e Rossi. Per la cronaca primo tempo con predominio territoriale dei rossoneri che passano in vantaggio al 5’,48” con Galbas che sfrutta un contropiede confezionato da Borsi e si trova a tu per con Zampoli e lo regola con freddezza. Sarzana che controlla agevolmente la gara senza trovare  il doppio vantaggio e invece sono i padroni di casa a due minuti dal termine a trovare la rete del pareggio con un coast to coast di Zucchetti che dal vertice alto di sinistra dell’area lascia partire un tiro che batte Corona. Rossoneri che reagiscono, e neppure un minuto dopo Galbas viene agganciato in area da Zampoli, tiro di rigore che lo stesso Galbas trasforma. E con il punteggio di 2 a 1 a favore dei rossoneri termina la prima frazione di gioco. In avvio di ripresa Credit Agricole sale sugli scudi. La squadra di Bertolucci confeziona almeno sei nitide occasioni per portarsi sul doppio vantaggio una parte sventate dal portiere brianzolo Zampoli ed altre fallite dai rossoneri per troppa imprecisione. Clamorosa quella al quarto minuto capitata a Francisco Ipinazar. L’occasione nasce da una penetrazione in contropiede di Rossi che regala un assist al “bacio“ per l’argentino che, incredibilmente, manda la conclusione a scheggiare la traversa. Il continuo assalto del Sarzana viene però premiato al 5’13“ con il gran gol di Chicco Rossi che controlla la pallina, si gira e con una conclusione rasoterra  fa secco Zampoli. Poi grandissima occasione per Osorio la cui occasione viene parata da Zampoli. Quando sembra che la gara sia ormai incanalata verso un tranquillo successo rossonero ecco che al 45’20“ i padroni di casa rientrano in partita, leggerezza difensiva dei sarzanesi, recupera la palla Lazzarotto che serve Nadini che sotto porta batte Corona. Subito dopo Zucchetti e Galimberti impegnano Corona ma arriva il gol liberatorio di Galbas  al 47’,13” del 2 a 4 con una bella incursione che taglia la difesa monzese e deposita la sfera alle spalle di Zampoli. Credit Agricole commette il grave errore di avere in mano la partita ma i ragazzi di Colamaria non sono mai domi. E l’ultimo minuto non è adatto ai deboli di cuore, al 49’,03” Borsi commette fallo su Zuccetti e viene espulso dall’arbitro Fronte molto vicino all’azione. La punizione di prima battuta da Nadini è respinta da Corona ma sulla ribattuta il monzese va in gol. Diventano 57” secondi di sofferenza e a nove secondi dal termine, Nadini si trova a tu per tu con Corona ma l’estremo rossonero è bravo a sventare la minaccia. La partita termina 3 a 4 a favore dei rossoneri che espugnano così per la prima volta il PalaRovagnati.  Prossimo incontro Sabato 9 Gennaio al Palasport di Forte dei Marmi contro il Forte dei Marmi .

CondividiShare on FacebookTweet about this on TwitterShare on Google+
No Comments

Sorry, the comment form is closed at this time.