Hockey Sarzana | CREDIT AGRICOLE – BASSANO SFIDA AD ALTA QUOTA.
19825
post-template-default,single,single-post,postid-19825,single-format-standard,ajax_fade,page_not_loaded,,qode-child-theme-ver-1.0.0,qode-theme-ver-10.0,wpb-js-composer js-comp-ver-4.12,vc_responsive

CREDIT AGRICOLE – BASSANO SFIDA AD ALTA QUOTA.

CREDIT AGRICOLE – BASSANO SFIDA AD ALTA QUOTA.

Sfida ad alta quota sabato al Centro Polivalente di Sarzana i rossoneri affrontano il dream-team dell’Ubroker Bassano, imbattuta dopo quattro giornate e terza in classifica generale con 10 punti. I rossoneri di Alessandro Bertolucci quarti in classifica seguono i Bassanesi a un punto. Altro test importante per il Sarzana, dopo il Forte dei Marmi e l’Amatori Lodi, ora al Vecchio mercato giunge il Bassano seconda forza del campionato. Sergio Festa ritorna a Sarzana da ex dopo averci giocato due stagioni consecutivamente dal 2016-17 e 2017-18. Francisco Ipinazar incontenibile, 7 reti nelle prime 4 gare, è record personale. Non sarà della partita il capocannoniere Marc Coy squalificato dopo il rosso ricevuto nel posticipo. Esordio invece per Alvaro Osorio primo cileno nella storia dell’Hockey Sarzana. Sfida nella sfida quella tra i fratelli Galbas: Pol Galbas nelle file del Bassano e Joan Galbas con la maglia del Sarzana. (nella foto i fratelli Galbas).


Partita di difficoltà altissima, giochiamo contro una squadra costruita per vincere lo scudetto e noi non ci dobbiamo mai dimenticare che abbiamo uno dei roster  più giovani di tutta la serie A1 – dice il Presidente Maurizio Corona – abbiamo ancora un percorso di crescita importante da fare ma sia chiaro che non vogliamo affrontare il Bassano per fare le comparse. L’esperienza della gara contro il Lodi spero ci abbia fatto capire dove dobbiamo migliorare singolarmente e  di gruppo E’ una partita molto difficile, quella di Crudeli è una formazione organizzata con una rosa di ottima qualità che non fa segreto di puntare diritto verso il titolo. In classifica generale è seconda, con 10 punti, frutto di tre vittorie e un pareggio e verrà al Vecchio Mercato preparando alla perfezione la partita come sa fare un professionista come il loro mister, nonostante l’assenza di un fuoriclasse come Marc Coy. Noi non dobbiamo farci inebriare dalla vittoria di Breganze – continua il presidente – è certo che è stato importante ritrovare i tre punti dopo la sconfitta amara casalinga subita contro il Lodi. Però sabato dovremmo essere concentrati e determinati fin dal primo minuto per indirizzare la gara dove vogliamo cercando di sfruttare il nostro gioco e le nostre qualità. Purtroppo ci manca il calore del Vecchio Mercato, ci mancano gli Incessanti ad indicarci la strada, noi speriamo che ci seguano in streaming, li vogliamo accanto a noi anche solo virtualmente. Un risultato positivo darebbe linfa importante al nostro campionato. Sabato non sarà per niente facile – conclude Corona – incontriamo un’ottima squadra con individualità importanti su tutti certamente Marc Coy che però sarà assente per squalifica al Vecchio Mercato, ma anche l’esperto Samuel Amato, Pol Galbas, un bomber come Pablo Cancela e l’ex Sergio Festa e guidati da un ottimo allenatore come Roberto Crudeli.  I rossoneri di Alessandro Bertolucci terzi in classifica seguono i Bassanesi a un punto. Altro test importante per il Sarzana, dopo il Forte dei Marmi e l’Amatori Lodi, ora al Vecchio mercato giunge il Bassano seconda forza del campionato. Borsi e soci con una vittoria si lancierebbero prepotentemente verso la vetta della classifica. Esordio per Alvaro Osorio primo cileno nella storia dell’Hockey Sarzana. Sfida nella sfida quella tra i fratelli Galbas: Pol Galbas nelle file del Bassano e Joan Galbas con la maglia del Sarzana. Ma andiamo a presentare la formazione vicentina : grande colpo di scena in piena estate ma può essere la svolta per la società giallorossa. L’arrivo dello sponsor Ubroker direttamente da Scandiano, insieme a coach Roberto Crudeli e di buona parte della squadra rossoblu, classificata al quinto posto allo stop del campionato a febbraio. Di quel gruppo ora si sono trasferiti a Bassano, il portiere Mattia Verona (1997), lo spagnolo Marc Coy (1987) e il materano Sergio Festa (1985). Oltre al ritorno di Festa, ritorna in giallorosso anche Samuel Amato (1984, ex Breganze) ed Elia Canesso (1997, ex Montebello). La rosa si è rinforzata anche con l’arrivo di Pol Galbas (1993, ex Montebello) e il galiziano Pablo Cancela (1988, ex Follonica). Confermati Mattia Milani (1998) e Mattia Baggio (1999) mentre Davide Pertegato (1996) dovrà giocarsi il posto con Verona per il ruolo di portiere. E’ senza dubbio una delle favorite ai primi quattro posti del campionato ed è senza dubbio una delle più forti formazioni di questa stagione. Sergio Festa ritorna a Sarzana da ex dopo averci giocato due stagioni consecutivamente dal 2016-17 e 2017-18. Non sarà della partita il capocannoniere Marc Coy squalificato dopo il rosso ricevuto nel posticipo Ipotetico quintetto iniziale a Sarzana: Mattia Verona, Sergio Festa, Samuel Amato, Pol Galbas, Pablo Cancela I precedenti tra Credit Agricole Hockey Sarzana e Ubroker Bassano 54 sono ventuno e riguardano le dieci stagioni in serie A1 con tredici vittorie a favore dei veneti tre pareggi e cinque  vittorie per il Sarzana. Il bilancio a Sarzana: 4 vittorie Sarzana, 2 pareggi, 5 vittorie del Bassano. Inoltre tra le due squadre sono state disputate le ultime due finalissime di Federation Cup ambedue vinte dai rossoneri con il punteggio di 9 a 0. Nella gara di Breganze i rossoneri dovranno disputare una partita perfetta, magari ripetendo la prestazione della gara interna contro il Forte dei Marmi per mettere freno alla voglia della squadra di mister Crudeli di volare verso la vetta della classifica. L’uomo del momento in casa rossonera è Francisco Ipinazar incontenibile, 7 reti nelle prime 4 gare che sono per lui un record personale. Il match si giocherà Sabato 7 Novembre 2020 – ore 20:45 – Centro Polivalente di Sarzana (SP)  Arbitri: Franco Ferrari di Viareggio (LU) e Andrea Davoli di Modena DIRETTA FISRTV: http://bit.ly/hpserieA1-sarxbas – Commento di Alessandro Grasso Peroni.

CondividiShare on FacebookTweet about this on TwitterShare on Google+
No Comments

Sorry, the comment form is closed at this time.