Hockey Sarzana | CREDIT AGRICOLE ESPUGNA BREGANZE, IPINAZAR FIRMA UN POKER.
19821
post-template-default,single,single-post,postid-19821,single-format-standard,ajax_fade,page_not_loaded,,qode-child-theme-ver-1.0.0,qode-theme-ver-10.0,wpb-js-composer js-comp-ver-4.12,vc_responsive

CREDIT AGRICOLE ESPUGNA BREGANZE, IPINAZAR FIRMA UN POKER.

CREDIT AGRICOLE ESPUGNA BREGANZE, IPINAZAR FIRMA UN POKER.

Riprende confidenza con il successo il Credit Agricole Sarzana che sale al terzo posto in classifica. I rossoneri sono passati vittoriosi da Breganze cancellando la sconfitta nel posticipo settimanale casalingo contro la capolista Amatori Waken Lodi e centrando la terza vittoria in quattro partite. Secondo acuto esterno per i ragazzi di Alessandro Bertolucci che dopo aver espugnato Scandiano si sono ripetuti anche in Veneto. Protagonista della scena Francisco Ipinazar autore di una quaterna, tre reti su punizione di prima e un gran gol su azione, e doppietta di Chicco Rossi. (nella foto Francisco Ipinazar grande protagonista della gara contro il Breganze).


LANARO BREGANZE – CREDIT AGRICOLE SARZANA = 3-6 (2-1)
Lanaro Breganze: Bigarella, Ghirardello, Dal Santo (C), Gallifa, Dalla Valle A – Costenaro, Agostini, Sgaria G, Bergamaschi, Zanfi – Allenatore Sergi Punset

Credit Agricole Sarzana: Corona, Borsi (C), Galbas J, Rossi, Ipinazar – De Rinaldis, Rispogliati, Cardella, Bianchi – Allenatore: Alessandro Bertolucci

Marcatori: 1t: 6’31” Rossi (S), 12’30” Costenaro (B), 16’31” Ipinazar (tir.dir) (S) – 2t: 3’49” Rossi (S), 8’10” Ipinazar (tir.dir) (S), 12’19” Ipinazar (S), 14’38” Costenaro (B), 22’36” Ipinazar (tir.dir) (S), 23’53” Gallifa (B)

Espulsioni: 1t: 16’31” Dal Santo (2′) (B) – 2t: 21’33” Bertolucci A (allenatore, 2′) (S), 22’51” Dal Santo (2′) (B), 23’05” Borsi (2′) (S)
Arbitri: Simone Brambilla di Agrate Brianza (MB) e Paolo Moresco di Marostica (VI)

Riprende confidenza con il successo il Credit Agricole Sarzana. I rossoneri sono passati vittoriosi da Breganze cancellando lo scivolone nel posticipo settimanale casalingo contro gli Amatori Waken Lodi e centrando la terza vittoria in quattro partite. Secondo acuto esterno per i ragazzi di Alessandro Bertolucci che dopo aver espugnato Scandiano si sono ripetuti anche in Veneto. Protagonista della scena Francisco Ipinazar autore di una quaterna, tre reti su punizione di prima e un gran gol su azione, e doppietta di Rossi. Il Breganze ultimo in classifica non ha impensierito piu’di tanto i sarzanesi, nonostante il botta e risposta iniziale. Tre punti importantissimi dunque per il Credit Agricole Sarzana che sale a quota 9 confermando le buone impressioni di squadra che, per altro, già da domani avrà in rosa anche il cileno Alvaro Osorio.Sono molto soddisfatto perché la squadra ha giocato con la testa – commenta il Presidente Maurizio Corona a fine partita – che poi elogia il mister rossonero Alessandro Bertolucci  che dopo la sconfitta casalinga contro il Lodi  ha preparato la trasferta di Breganze come fosse una finale di Coppa del Mondo, “non esistono partite facili, il Sarzana deve giocare da Sarzana ogni partita, altrimenti sono guai.” Poi, parlando del prosieguo della stagione, dice “Noi andiamo avanti con la consapevolezza che prima di tutto dobbiamo conquistare la dodicesima salvezza consecutiva in serie A1, perciò dobbiamo stare con i piedi ben saldati a terra e lavorare. Quando arriveremo a ventisei punti, quota presunta per una salvezza diretta senza passare dai play-out parleremo di altro.” Infine parlando dell’arrivo del cileno Osorio sabato sera in tribuna a Breganze Corona dice “il mister lo ha voluto fortemente, sicuramente un giocatore come lui sarà importante per noi, però mi metto nei suoi panni, è arrivato due mesi dopo rispetto agli altri, parliamo di un nazionale, di un giocatore di grandi qualità, ottima tecnica, ma essendo un giocatore molto giovane aspetterei prima di giudicarlo. Diamogli il tempo giusto per crescere, anche perché lo può fare in tutta tranquillità, abbiamo una rosa di dieci persone e sono tutti in grado di scendere in pista, il mister come è giusto non regala niente a nessuno, chi ha più minutaggio in pista significa che ha lavorato bene durante la settimana. Poi il Presidente torna a parlare della partita di Breganze “Ieri sera, al di la del risultato finale della gara scaturito, avevamo contro una buona squadra – conclude il Presidente –  vincere contro il Breganze a Breganze  non era così scontato come alcuni volevano farci credere, la squadra di  Sergi Punset è una squadra attrezzata con uno straniero: il Catalano ex Voltregà  Pol Galiffa, oltre a giocatori di navigata esperienza come Ghirardello e Dal Santo, una squadra che nel precampionato aveva fatto soffrire squadre molto attrezzate”. Ma veniamo alla cronaca della gara mister Sergi Punset, si presenta al Pala Ferrarin con l’organico al gran completo e schiera il suo starting-five titolare con Mattia Ghirardello e Stefano Dal Santo assieme alla coppia d’attacco composta dal catalano Pol Gallifa e Della Valle con Bigarella a difesa della porta e a disposizione Sgaria, Agostini, Bergamaschi, Costenaro e il secondo portiere Zanfi. Alessandro Bertolucci risponde con Corona, Galbas, Ipinazar, Borsi, Rossi. Nel primo tempo il Sarzana fa la partita e passa in vantaggio al minuto 6’31’’ con Francesco Rossi bravo a «spizzare» in porta una conclusione dalla distanza di Galbas ma non arriva il raddoppio sui tentativi ancora di Rossi e Borsi per cui al 12’30’’ in una azione di rimessa Costenaro infila il pareggio sfruttando un pasticcio della difesa sarzanese. Ma sono di nuovo i rossoneri a prendere l’iniziativa e al 16’31’’ vengo premiati con un tiro di prima per fallo veniale di Dal Santo. Si incarica della battuta Ipinazar che è bravo con un gioco di finte a spiazzare Bigarella e a riportare in vantaggio la squadra di Bertolucci. Trenta secondi dopo tiro di prima concesso ai padroni di casa, per un fallo non grave da ultimo uomo di Galbas su Agostini   si incarica della conclusione Pol Gallifa ma  Corona neutralizza. Assedio dei padroni di casa alla porta di Corona nel finale di primo tempo, con il portiere ligure che sventa ogni minaccia. Il suono della sirena manda le squadre al riposo con il Credit Agricole Sarzana in vantaggio sul Lanaro Breganze con il punteggio di 2 a 1. In avvio di ripresa terzo gol del Sarzana con Rossi dopo 3’,49” che finalizza da pochi passi  una bella azione di Galbas. Non passa un minuto che l’arbitro Moresco concede un rigore per il Sarzana per fallo di Bigarella su Rossi lanciato a rete, si incarica della trasformazione Borsi, ma la sui conclusione finisce a lato. Occasionissima per il Breganze con Ghirardello e nuovo miracolo di Corona. All’ 8’,10” arriva il decimo fallo di squadra per il Breganze e ancora Ipinazar implacabile sulla punizione porta il parziale sul 4-1. Breganze in avanti alla ricerca del gol che potrebbe riaprire la partita subisce in contropiede il quinto gol al 12’,19 ancora con Ipinazar. Costenaro al 14’,38” firma la sua doppietta personale, ripendendo una respinta di Corona portando il risultato sul 2-5. Anche il Sarzana arriva a dieci falli di squadra ma il tiro di prima affidato a Pol Gallifa finisce fuori di poco. Sfilza di cartellini blu nel finale, finiscono sotto le forche caudine degli arbitri prima Bertolucci poi Dal Santo e infine capitan Davide Borsi. A 2.24 sul blu a  Dal Santo ancora punizione per il Sarzana, con Ipinazar che realizza il gol del 2-6 completando il suo poker personale di reti. Nel finale a 8 secondi dal suono della sirena Breganze ancora in gol sfruttando una superiorità numerica per un cartellino blu a Borsi, con Pol Gallifa che timbra il 3-6 finale. Il suono della sirena finale è una liberazione per il Sarzana che espugna Breganze e vince la terza partita su quattro riportandosi sulla retta via.  Prossimo incontro Sabato 7 Novembre alle ore 20,45 al Centro Polivalente contro il fortissimo Ubroker Bassano.

CondividiShare on FacebookTweet about this on TwitterShare on Google+
No Comments

Sorry, the comment form is closed at this time.