Hockey Sarzana | “COLPO GROSSO” DI CREDIT AGRICOLE: DAL QUEVERT ARRIVA IL CATALANO JOAN GALBAS.
19588
post-template-default,single,single-post,postid-19588,single-format-standard,ajax_fade,page_not_loaded,,qode-child-theme-ver-1.0.0,qode-theme-ver-10.0,wpb-js-composer js-comp-ver-4.12,vc_responsive

“COLPO GROSSO” DI CREDIT AGRICOLE: DAL QUEVERT ARRIVA IL CATALANO JOAN GALBAS.

“COLPO GROSSO” DI CREDIT AGRICOLE: DAL QUEVERT ARRIVA IL CATALANO JOAN GALBAS.

Un colpo cercato e voluto che si è perfezionat0 negli ultimi giorni, anche se le voci davano da tempo il Credit Agricole Sarzana sulle tracce di un giovane catalano che stava spopolando e mietendo successi nel campionato francese, e dal cilindro del Presidente Maurizio Corona ecco uscire il nome di Joan Galbas, difensore con il vezzo del gol dell’ Hc Dinan-Quevert. Catalano della “cantera” del Barcellona si è trasferito in Francia negli ultimi tre anni dove  ha vinto due scudetti e nell’ultima stagione è stato giudicato il miglior giocatore del campionato transalpino. “In quanto ad interessi ora ho solo in mente di diventare “un giocatore” importante nell’hockey su pista, penso di avere un grande potenziale ed è per questo che mi concentro su ogni allenamento per cercare di migliorarmi – dice Joan Galbas – sono molto felice di giocare a Sarzana, penso che sia una grande opportunità per me e una nuova sfida da affrontare. (nella foto Joan Galbas con la maglia dell’ Hc Dinan-Quevert).


Il Presidente Maurizio Corona presenta così Joan Galbas: “Credit Agricole Hockey Sarzana ha puntato su un giocatore molto interessante, un “crack del campionato francese”, questo acquisto si può paragonare a quello di squadre di seconda fascia, le cosiddette provinciali, quando cercano in giro giocatori giovani promettenti che hanno voglia di provare a sfondare e diventare dei numeri uno nella loro disciplina. Questo ragazzo, ex della “cantera” del Barcellona – continua Corona – le cui referenze hockeistiche sono altissime mi è stato caldeggiato da quasi tutti i mister del campionato transalpino; per avere Joan Galbas, talento puro, abbiamo dovuto far fronte alla concorrenza di importanti club italiani ed europei, tutti mi hanno decantato la sua velocità e il suo tiro, per lui parlano le reti messe a segno nella gara di Eurolega a Lodi, quando da solo per quasi tutta la gara tenne sotto scacco la formazione lodigiana.”  Queste la parole di Valentin Grimalt, portiere della nazionale Argentina e del Lodi che ha giocato con Joan Galbas a Quevert vincendo con Joan un titolo di campione di Francia: “Innanzi tutto una bravissima persona, giovane che si impegna tanto e con tanta voglia di migliorare e crescere perché ama l’hockey su pista. Giovane, ma con un passato nel settore giovanile del Barcellona, con tre anni di Eurolega disputati e due titoli di Francia vinti. Un giocatore che non ha mai avuto paura di dimostrare il suo valore in ogni pista d’Europa. Bravo tecnicamente e con una velocità e un tiro che fanno paura. Sono certo che si inserirà alla perfezione nei piani di mister Bertolucci.” Un colpo cercato e voluto che si è perfezionato negli ultimi giorni, anche se le voci davano da tempo il  Credit Agricole Sarzana sulle tracce di un giovane catalano che stava spopolando e mietendo successi nel campionato francese, e dal cilindro del Presidente Maurizio Corona ecco uscire il nome di Joan Galbas, difensore con il vezzo del gol dell’ Hc Dinan-Quevert. Catalano  della cantera del Barcellona, si è trasferito in Francia negli ultimi tre anni dove ha vinto due scudetti e nell’ultima stagione è stato giudicato il miglior giocatore del campionato transalpino. Ma veniamo al dettaglio:  Joan Galbas è natop nel 1997 ma ,nonostante la sua giovanissima età, presenta un curriculum hockeystico degno di nota.Ecco le sue parole: “Ho giocato nelle categorie giovanili del Caldes e del Sant Cugat sino ad arrivare nella “cantera” del Barcellona. Ho vinto molti campionati in Catalogna e in Spagna. Sono stato nazionale under 17 della selezione spagnola e negli ultimi 3 anni ho giocato in Francia nella squadra del Dinan-Quevert vincendo due campionati consecutivi.I tuoi hobby e i tuoi interessi?Mi piace molto praticare sport, che si tratti di calcio, tennis, paddle … e in quanto ad interessi ora ho solo in mente di diventare un giocatore importante nell’hockey su pista, penso di avere un grande potenziale ed è per questo che mi concentro su ogni allenamento per cercare di migliorarmi”. Sei felice di giocare a Sarzana ?  “Sì, molto felice! Poter arrivare in Italia e in un club come Sarzana mi rende molto felice. È un club che ha un pubblico molto appassionato, tutti mi hanno parlato molto bene della squadra e delle persone che la compongono ed io non vedo l’ora di arrivarci e e di mettere i pattini per iniziare!” Cosa ti ha spinto a venire a giocare in Italia?Mi piace molto lo stile hockey italiano. Un hockey molto offensivo e dove su ogni palla si arriva al 100%. Poi senza dubbio uno dei motivi è stato il grande tifo che c’è in ogni partita in Italia, un’atmosfera fantastica, respiri hockey in Italia”. Hai visto Sarzana giocare la scorsa stagione?Sì, ogni settimana, appena era possibile guardavo i filmati delle partite. È una squadra che ho seguito da vicino e fortunatamente l’anno prossimo potrò indossare la maglia rossonera”. Cosa vuoi dire ai tifosi del Sarzana?Non vedo l’ora di arrivarci, indossare la maglia del Sarzana e sentire l’atmosfera e la forza che trasmettono i suoi tifosi!  E soprattutto, abbiamo una grande squadra e abbiamo bisogno di tutti voi  per poter disputare una grande stagione”.

CondividiShare on FacebookTweet about this on TwitterShare on Google+
No Comments

Sorry, the comment form is closed at this time.