Hockey Sarzana | ESALTATA DALLA VITTORIA IN COPPA, IL SARZANA IN TRASFERTA A SANDRIGO CERCA PUNTI PLAY-OFF.
18733
post-template-default,single,single-post,postid-18733,single-format-standard,ajax_fade,page_not_loaded,,qode-child-theme-ver-1.0.0,qode-theme-ver-10.0,wpb-js-composer js-comp-ver-4.12,vc_responsive

ESALTATA DALLA VITTORIA IN COPPA, IL SARZANA IN TRASFERTA A SANDRIGO CERCA PUNTI PLAY-OFF.

ESALTATA DALLA VITTORIA IN COPPA, IL SARZANA IN TRASFERTA A SANDRIGO CERCA PUNTI PLAY-OFF.

Il Carispezia Sarzana martedì è di scena al Palasport di Sandrigo contro la squadra locale guidata da  Francesco Marchesini, fanalino di coda della serie A1 con sei punti. Il Carispezia, dopo la vittoria contro il Vercelli e la magica serata di Coppa contro gli spagnoli dell’ Igualada sconfitti al Polivante  in una serata che resterà nella storia del club rossonero, si rituffa in clima campionato per rimanere  tra le migliori otto del torneo e rimanere in lotta per l’accesso ai play-off. “La vittoria contro l’ Igualada è un capitolo per ora chiuso e della Europe Cup ne riparleremo i primi di marzo quando voleremo ad Igualada per difendere il gol di scarto conquistato nella gara d’andata  e conquistare la final four di Europe Cup – dice il Presidente Corona parlando della vittoria di sabato scorso in WS Europe Cup – Ora la testa deve ritornare al Campionato e alla conquista dei play-off, siamo settimi con 29 punti in classifica, ma la strada che porta alla conquista dei play-off è irta e molto difficile e fino a che non sarà la  matematica a dircelo dovremmo lottare con i denti ogni partita. Ed è per questo che a Sandrigo non dobbiamo abbassare la guardia contro una squadra che non ha mai mollato niente contro nessun avversario ”. (nella foto di Gabriele Baldi Andrea Perroni grande protagonista contro l’Igualada).


La squadra di Alessandro Bertolucci, reduce dalla stupenda vittoria conquistata al Polivalente contro i fortissimi spagnoli dell’ Igualada , che ha messo un minimo vantaggio alla formazione rossonera in vista del ritorno del 9 marzo in Spagna valido per la conquista della final-four di Europe Cup, va a fare visita al Palasport di Sandrigo. Il Sandrigo Hockey è fanalino di coda della serie A1 con soli sei punti in classifica generale,  la classifica non è certamente lo specchio dei veneti che, guidati da Francesco Marchesini, icona dell’hockey nazionale che ha preso il posto di Alberto Vidale a campionato in corso,  è un avversario certamente ostico, specialmente tra le mura amiche, dove hanno impattato Scandiano, Vercelli e Valdagno . Il Sandrigo del Presidente Dario Scanavin ha conquistato la serie A1 al termine di una stagione, la scorsa, sicuramente esaltante. Venendo al presente la squadra veneta, dopo la vittoria del Campionato di Serie A2 in solitaria, ha potenziato la sua formazione per cercare di rimanere in serie A1 con due innesti importanti, l’ex Valdagno Stefano Campagnolo in difesa (4 reti messe a segno fino ad ora) ed il brasiliano ex Breganze Claudio Cacau, capocannoniere della squadra con 29 reti fatte e terzo nella classifica generale dei marcatori della serie A1. Due innesti che dovevano provare a far rimanere i biancoazzurri in Serie A1 e servire a far crescere la lunga serie di giovani della formazione guidata da Francesco Marchesini. L’unico addio della squadra della passata stagione è quello del bomber Brendolin, passato al Thiene. I sandricensi hanno confermato tutto il gruppo ormai solido da diversi anni: in porta Andrea Dal Zotto ed il capitano Francesco Gasparotto in difesa. Tanti i giocatori che arrivano dal vivaio: Alberto Pozzato, secondo scorer dei vicentini con 11 reti, che sta andando a segno da quattro partite consecutive, ( con 5 reti  può eguagliare il compagno “Cacau” quando andò a segno per cinque gare consecutive). A seguire Marco Poletto con 8 reti messe a segno sino ad ora, Giovanni Clodelli, Paolo Chemello, Federico Menin e il secondo portiere Cristian Gasparotto. Ipotetico quintetto iniziale: Andrea Dal Zotto, Francesco Gasparotto, Stefano Campagnolo, Claudio Cacau, Alberto Pozzato. Il presidente sarzanese Corona ammonisce chi pensa che la partita contro il Sandrigo sia una formalità per la formazione di  Alessandro Bertolucci: “Dobbiamo provare a vincere e fare un passo avanti nella pratica play-off e non sarà facile,  questo Sandrigo, nonostante l’ultimo posto in classifica, è una formazione di tutto rispetto che può giocare alla pari con tutti e lo ha sino ad ora dimostrato – continua Corona – la formazione veneta ha giocato delle buone gare, specialmente in casa pareggiando con Vercelli, Scandiano e Valdagno e molte volte è stata solamente la sfortuna a far si che il risultato non sorridesse appieno  alla formazione di Francesco Marchesini”.  Nella gara contro il Sandrigo i rossoneri dopo la vittoria in campionato contro il Vercelli e dopo la splendida notte di Coppa vogliono continuare la striscia delle vittorie; in “casa” Sarzana c’è tanta voglia di centrare i play-off . La Formazione di di Alessandro Bertolucci  cercherà di ripetere la prova dell’ultima gara di Europe Cup contro l’ Igualada. La squadra rossonera sarà al gran completo.  Si giocherà Martedì 19 Febbraio  alle 20.45 al Palasport di Sandrigo. Arbitri il Sig. Arbitri: Claudio Ferraro di Bassano (VI), Cristiano Parolin di Bassano (VI), ausiliario Sig. Moresco (VI).

CondividiShare on FacebookTweet about this on TwitterShare on Google+
No Comments

Sorry, the comment form is closed at this time.