Hockey Sarzana | IL CARISPEZIA HOCKEY SARZANA VA A FARE VISITA AI CAMPIONI D’ITALIA LODI.
18711
post-template-default,single,single-post,postid-18711,single-format-standard,ajax_fade,page_not_loaded,,qode-child-theme-ver-1.0.0,qode-theme-ver-10.0,wpb-js-composer js-comp-ver-4.12,vc_responsive

IL CARISPEZIA HOCKEY SARZANA VA A FARE VISITA AI CAMPIONI D’ITALIA LODI.

IL CARISPEZIA HOCKEY SARZANA VA A FARE VISITA AI CAMPIONI D’ITALIA LODI.

Una missione impossibile quella che il  Carispezia Hockey Sarzana,  di scena in Lombardia dovrà affrontare nella sfida contro i Campioni d’Italia dell’ Amatori Wasken Lodi; servirà il migliore Carispezia, come chiede il Presidente, per giocare contro la formazione Campione d’Italia dell’ Amatori Wasken Lodi, guidata dal Portoghese Nuno Resende, squadra che è di fatto la Nazionale Italiana costruita con l’obiettivo conquistare il terzo titolo consecutivo di Campione d’Italia e conquistare la Final Four di Eurolega. Solo una prestazione superba,  condita da qualche disattenzione della formazione lodigiana, che in questa stagione non ha ancora conosciuto la sconfitta, potrebbe regalare punti alla formazione di Alessandro Bertolucci. (nella foto Alessandro Bertolucci, grande ex della gara).


Una missione impossibile quella che il  Carispezia Hockey Sarzana,  di scena in Lombardia dovrà affrontare nella sfida contro i Campioni d’Italia dell’ Amatori Wasken Lodi; servirà il migliore Carispezia, come chiede il Presidente, per giocare contro la formazione Campione d’Italia dell’ Amatori Wasken Lodi, guidata dal Portoghese Nuno Resende, squadra che è di fatto la Nazionale Italiana costruita con l’obiettivo conquistare il terzo titolo consecutivo di Campione d’Italia e conquistare la Final Four di Eurolega. Solo una prestazione superba,  condita da qualche disattenzione della formazione lodigiana, che in questa stagione non ha ancora conosciuto la sconfitta, se non in Coppa contro la corazzata Porto, potrebbe regalare punti alla formazione di Alessandro Bertolucci che arriva a Lodi reduce dalla sconfitta interna contro il Trissino. La squadra vista contro i veneti fa comunque sperare, la formazione di Alessandro Bertolucci è piaciuta ai propri tifosi, una squadra che ha creato occasioni e che solo la sfortuna e qualche decisione non proprio limpida dei direttori di gara ha condannato i rossoneri alla sconfitta. “Non voglio andare a Lodi a fare la parte della vittima predestinata, è l’unica cosa che chiederò ai mie ragazzi  – dichiara il Presidente Corona – la mia squadra in questa stagione  mi ha insegnato che niente è impossibile. Certo la squadra di Resende è ancora imbattuta in campionato e il pareggio con il Porto la dice lunga sul valore dell’Amatori però andiamo a Lodi per giocarcela vorrebbero avere. Il Lodi è una squadra collaudata ormai da qualche anno – conclude il presidente Corona – i giocatori sanno sempre cosa fare in pista e hanno individualità di altissimo livello come Verona, Illuzzi, Compagno e Grimalt solo per citarne qualcuno, una formazione quella lodigiana che al pensiero mi mette veramente tanta paura ma comunque sono certo che onoreremo la sfida e venderemo cara la pelle.  Mister Bertolucci gli fa eco – Affrontiamo una corazzata formata da giocatori di carattere internazionale, partita proibitiva per noi ma i ragazzi sono motivati per cercare di mettere in difficoltà la squadra lodigiana . Abbiamo bisogno di tenere oltre il limite la nostra concentrazione”  Ma vediamo nel dettaglio la formazione, la formazione lombarda, perse tre importanti pedine come Giulio Cocco, richiesto sin da febbraio dello scorso anno dal Porto, il portiere Català (Trissino) e Pinto (Benfica), la squadra di Nuno Resende ha puntato su tre giocatori di esperienza come lo spagnolo Juan Fariza, difensore del Valdagno, 5 reti messe a segno fino ad ora  ed il ritorno in Lombardia dell’ ex guerriero rossonero, Francesco De Rinaldis, per lui 4 le reti segnate , mentre tra i pali la scelta è ricaduta su Valentin Grimalt, portiere della Nazionale Argentina, arrivato dai campioni francesi del Quevert. De Rinaldis e Fariza sono di supporto ad un quintetto collaudato e scudettato composto dal capitano Domenico Illuzzi, regista e uomo faro del quintetto di Resende, 11 le reti messe a segno dal fuoriclasse giovinazzese, dal portoghese Luis Querido, ottimo esordio nel campionato italiano l’anno scorso, e confermatosi in questo primo scorcio di stagione dove è anche andato in rete in sei occasioni. A seguire la coppia di goleador Alessandro Verona che sta viaggiando con una media personale da record nelle realizzazioni in A1: 1,24 grazie alle 21 reti in 17 gare, stracciando quella della passata stagione quando nello stesso periodo era di 0,94 (16 reti su 17 presenze) ed Andrea Malagoli, 19 reti segnate per il bomber emiliano. Il sesto titolare Francesco Compagno che merita una menzione particolare: il gioiellino e goleador della Nazionale Under 20, dopo i problemi fisici dell’estate, si è ristabilito alla grande andando in rete in 16 occasioni. A fianco di questa rosa i giovani Mattia Gori e il secondo portiere Rubens Gilli. Per il Lodi ripetere gli ultimi due anni sarebbe la ciliegina sulla torta, anche se la concorrenza si è rinvigorita e sarà davvero difficile ripertersi. Nel suo girone di Eurolega la formazione di Nuno Resende ha ipotecato il passagio ai quarti di finale dopo aver strappato il pareggio al Porto al PalaCastellotti. Ipotetico Quintetto Iniziale: Valentin Grimalt, Domenico Illuzzi, Luis Querido, Alessandro Verona, Andrea Malagoli. I precedenti tra Amatori Lodi e Carispezia Hockey Sarzana sono diciannove e riguardano le dieci stagioni in serie A1 con sedici vittorie a favore dei lombardi, due pareggi e una vittoria per il Sarzana che fu anche la prima della sua storia nella massima serie. Carispezia Hockey Sarzana, nonostante la sconfitta con il Trissino è ancora dentro la griglia Play-Off e si presenta al gran completo, un gruppo fantastico, nonostante alcuni alti e bassi, unito dentro e fuori dalla pista in una maniera speciale. Il match si giocherà Sabato 2 Febbraio alle 20.45 al PalaCastellotti di Lodi Arbitri il Sig. Matteo Galoppi di Follonica (GR), Roberto Giovine di Salerno (MB), ausiliario Sig. Giorgio Fontana di Lodi .

CondividiShare on FacebookTweet about this on TwitterShare on Google+
No Comments

Sorry, the comment form is closed at this time.