Hockey Sarzana | IL CENTRO NON SBAGLIA IL COLPO, CARISPEZIA TRAVOLTO AL PALABARSACCHI.
18673
post-template-default,single,single-post,postid-18673,single-format-standard,ajax_fade,page_not_loaded,,qode-child-theme-ver-1.0.0,qode-theme-ver-10.0,wpb-js-composer js-comp-ver-4.12,vc_responsive

IL CENTRO NON SBAGLIA IL COLPO, CARISPEZIA TRAVOLTO AL PALABARSACCHI.

IL CENTRO NON SBAGLIA IL COLPO, CARISPEZIA TRAVOLTO AL PALABARSACCHI.

All’undicesimo turno arriva la terza e più dolorosa sconfitta. I bianconeri dell’ ex Francesco Dolce mietono un raccolto abbondante. La sconfitta (6 a 1) è troppo severa per i rossoneri, con il portiere del CGC Leonardo Barozzi in serata di grazia che ha tolto alcune palline importanti  nel momento nevralgico del match. Grande serata di Jepi Selva. Peccato davvero, perché la sfida era iniziata colorata di rossonero, Sarzana subito avanti con Danilo Rampulla, poi scherza col fuoco, fa tanti errori e crolla nel finale. Ora la squadra è quinta in classifica ed è chiamata al riscatto sabato contro il Monza. (nella foto la squadra a Centro Pista e il pubblico impazzito del Centro Polivalente a fine partita)


C.G.C. VIAREGGIO – CARISPEZIA HOCKEY SARZANA 6 – 1  (3 – 1)

C.G.C. VIAREGGIO : Barozzi (Torri), Deinite, Palagi, Montigel (1), Festa, Jepi Selva (3), Reinaldo Ventura, Gavioli (2), Rosi. Allenatore: Francesco Dolce

CARISPEZIA HOCKEY SARZANA : Corona (Bianchi), Rispogliati, Perroni, Ipinazar, Rossi, Borsi, Pistelli, Fantozzi, Rampulla (1). Allenatore:  Alessandro Bertolucci.

Arbitri: Sig. Ulderico Barbarisi di Salerno (SA) – Sig. Francesco Stallone di Giovinazzo (BA) ausiliario: Sig. Alessandro Capparelli di Viareggio (LU).

UN BRUTTO risveglio da un meraviglioso torpore che ha regalato a Carispezia Sarzana tante soddisfazioni e la quarta posizione in classifica. Il Cgc Viareggio ha rimesso in carreggiata il suo campionato e detto chiaramente ai rossoneri che il torneo è ancora lungo. Che i viareggini avessero i favori del pronostico e tante motivazioni è fuori dubbio. Alessandro Bertolucci aveva definito, con ragione, la partita del “PalaBarsacchi’’ quella di Davide contro Golia. E Golia ha fatto centro. Ma il risultato, per quello che si è visto in pista, è assolutamente bugiardo. I rossoneri non meritavano un così ampio divario. “Gli errori, le sconfitte possono essere fonti di grandi e importanti lezioni, perché chi non sbaglia, vuol dire che non fa e non agisce commenta il presidente Maurizio Corona a fine partita “Ci aspettavamo di più, soprattutto ci aspettavamo una prestazione diversa, al di là del risultato, è inutile nasconderlo. Abbiamo affrontato una squadra di caratura tecnica sicuramente superiore alla nostra, il CGC è partito per arrivare come minimo alla semifinale scudetto e come avevo detto alla vigilia  era da stupidi pensare che il Sarzana fosse stato favorito perché precedeva i Viareggini di 5 punti in classifica. Però un sassolino fatemelo togliere – continua Corona – per carità, i nostri avversari hanno meritato la vittoria, nulla da dire. Certo che ogni partita è fatta di piccoli ma decisivi episodi. Ebbene, due episodi in momenti importanti  non ci sono stati favorevoli, mi riferisco al tiro diretto al quale Jepi Selva ha impattato il nostro vantaggio firmato da Rampulla, un abbaglio clamoroso di Stallone che ha regalato un tiro di prima ai Viareggini del tutto inesistente e poi anche il gol del 3 a 1 di Gavioli, viziato da una chiara irregolarità non ravvisata dal binomio arbitrale. Per il resto non è stata una delle nostre migliori prestazioni, questo è innegabile.  Però tengo a precisare una cosa – continua Corona – che se  a inizio anno ci avessero detto che saremmo arrivati alla penultima giornata a un passo dalla qualificazione alla final eight con un calendario impossibile fatto di 7 trasferte e 6 gare in casa avrei sottoscritto subito. Per cui anche con la sconfitta viareggina la nostra dimensione non cambia, continuiamo mantenendo un basso profilo rimanendo al pezzo pensando a una final eight di Coppa Italia da conquistare. Poi il Presidente chiude ringraziando il folto numero dei tifosi presenti a Viareggio ma soprattutto il gruppo degli incessanti:Il gruppo degli incessanti sono stati meravigliosi a Viareggio hanno trainato tutti con il loro entusiasmo, loro la partita l’hanno vinta per davvero. Sabato prossimo più che mai mi aspetto di sentire il calore dei nostri supporters meravigliosi che in tutto il girone d’andata sono stati il nostro sesto uomo”. Ma veniamo alla gara Francesco Dolce, si presenta alla gara del PalaBarsacchi con l’organico al gran completo,  schiera il suo starting-five titolare, con Montigel insieme a  Ventura e alla coppia d’attacco formata da Palagi e Jepi Selva con Barozzi alla difesa della porta, con a disposizione Gavioli, Festa, Deinite, Rosi e il secondo portiere Torre. Alessandro Bertolucci risponde con Corona tra i pali, Perroni, Rossi, Borsi e Rampulla. Per la squadra di Dolce una prova convincente e in crescendo. ULTRAS e tifosi bianconeri salutano Alessandro Bertolucci con cori e applausi. Iniziano forte i liguri che impegnano Barozzi con Borsi (2’), un minuto Corona respinge su Montigel lanciato solo davanti a lui da Palagi che aveva rubato palla quindi ancora Palagi con una botta da fuori e Montigel con un diagonale in corsa dopo aver rubato palla impegnano il portiere rossonero. Al 7’,09” Sarzana in vantaggio con Rampulla che finalizza un contropiede di Perroni elude l’intervento di Barozzi e deposita la palla in rete. La squadra si Dolce reagisce subito e al 10’ Ventura con un tiro da metà pista, forse deviato da Selva, colpisce il palo.  Al 12’,24” Stallone vede (solo lui) un intervento di Ipinazar su Gavioli e infligge al difensore argentino il cartellino blu con il conseguente tiro di prima che Jepi Selva trasforma sotto l’incrocio. Al 14’37” il Cgc si porta addirittura in vantaggio con un perfetto tiro dal limite di Montigel che batte Corona dopo una dormita collettiva della difesa rossonera. Corona respinge su una conclusione ravvicinata di Palagi dopo un rimpallo e su Festa servito in contropiede da Selva ma deve ancora capitolare al 20’20” quando Gavioli scambia con Festa si allunga la palla (evidente il tocco di pattino con cui elude la difesa rossonera allungandosi la palla ) e dopo una finta deposita la sfera in rete. Un’altra palla rubata stavolta da Jepi Selva lancia in contropiede Gavioli che trova ancora Corona attento a negargli la rete quindi una botta da fuori di Fantozzi viene ben parata col casco da Barozzi e si va così al riposo col vantaggio del Cgc per 3-1 sul Sarzana. LA RIPRESA inizia con un’occasione per parte; al 5’ espulsi a gioco fermo Ventura e Rossi e al 9’49” blu a Montigel e punizione di prima per il Sarzana che Barozzi respinge allo specialista Rampulla mantenendo un importantissimo doppio vantaggio che viene difeso anche nei minuti di inferiorità grazie a un Barozzi in serata di vena che prima respinge miracolosamente un tiro a colpo sicuro di Rossi e poi si ripete con un intervento a mano aperta su un tiro dal limite dello stesso attaccante rossonero. Finito il powerplay per il Sarzana viene concessa una punizione di prima al Cgc senza cartellino blu al 12’02” che però Jepi Selva mette a lato ma la rete del 4-1 è nell’aria e prima Palagi colpisce un palo incredibile a Corona battuto poi sul proseguimento dell’azione Jepi Selva con un bel tocco batte Corona al 13’34”. Carispezia ha una grandissima occasione con Rampulla ma il suo tiro deviato da Barozzi va a colpire la traversa e poi la palla viene rinviata dalla riga di porta da Montigel quindi al 15’28” arriva il decimo fallo degli ospiti ma Festa mette fuori la punizione di prima perdendo il tempo per la conclusione dopo una serie di finte. Barozzi è ancora miracoloso e  salva il risultato prima su una conclusione di Rampulla dopo un rimpallo poi su Borsi che aveva rubato palla e si era lanciato verso la porta bianconera quindi Corona respinge un tiro accompagnato di Ventura. Al 21’18” il Cgc chiude definitivamente la partita grazia a Jepi Selva che riceve da Montigel che aveva rubato palla e in contropiede batte Corona per il 5-1 poi ancora Jepi Selva impegna Corona con una botta da fuori e al 23’04” arriva addirittura il sesto gol bianconero con Gavioli che viene ben servito davanti alla porta e con un gran bel tocco batte ancora Corona per il definitivo 6-1, Sarzana stordito nel finale vanno ancora vicini al gol con Jepi Selva servito da Gavioli che stavolta trova la respinta di Corona. Il suono della sirena chiude la gara  con la netta vittoria Viareggina. Ora occorre resettare alla svelta questa sconfitta e preparare al meglio la gara di sabato prossimo al “Polivalente’’ contro il Monza che diventa decisiva per l’accesso alla Coppa Italia.

CondividiShare on FacebookTweet about this on TwitterShare on Google+
No Comments

Sorry, the comment form is closed at this time.