Hockey Sarzana | CARISPEZIA E BREGANZE REGALANO EMOZIONI, GOL E SPETTACOLO.
18557
post-template-default,single,single-post,postid-18557,single-format-standard,ajax_fade,page_not_loaded,,qode-child-theme-ver-1.0.0,qode-theme-ver-10.0,wpb-js-composer js-comp-ver-4.12,vc_responsive

CARISPEZIA E BREGANZE REGALANO EMOZIONI, GOL E SPETTACOLO.

CARISPEZIA E BREGANZE REGALANO EMOZIONI, GOL E SPETTACOLO.

Partita tiratissima, alla fine è un punto per uno. Gara avvincente come poche, incerta e che finisce con un pareggio thrilling 4-4. Sarzana avanti, poi sotto1-3 e 2-4 in grado di pareggiare e poi ancora incollato al Breganze in un pirotecnico finale, dove Rampulla fallisce il tiro di prima della vittoria.“Non so se sono due punti persi oppure un punto guadagnato – commenta un presidente Maurizio Corona in un misto di gioia e rabbia a fine partita – di una cosa sono comunque certo solo un grande squadra e un grande gruppo è in grado di giocare alla pari contro dei fuoriclasse come quelli del Breganze a casa loro” (nella foto di Gabriele Baldi, il mister Alessandro Bertolucci catechizza la squadra durante il time-out).


LANARO BREGANZE – CARISPEZIA HOCKEY SARZANA 4 – 4  (2 – 1)

LANARO BREGANZE : Sgaria Bruno (Mabilia), Dalla Valle, Sgaria Guido , Muglia, Mitjans (3), Teixido, Martinez (1), Cocco, Dal Santo. Allenatore: Diego Garcia Mir.

CARISPEZIA HOCKEY SARZANA : Corona (Bianchi), Ipinazar (1), Pistelli, Rampulla, Perroni, Rossi, Fantozzi (1), Borsi (2), Rispogliati. Allenatore: Alessandro Bertolucci.

Arbitri: Sig. Luca Molli (LU) – Sig. Alessandro Canonico (VI)

Grande prova di forza di Carispezia Hockey Sarzana. A Breganze la vittoria è sfuggita di un nonnulla, ma il 4 a 4 è figlio di una gara di spessore su una pista importante, oltretutto rimontando il doppio svantaggio. E alla fine è mancato il pizzico di fortuna per trovare il “colpaccio”, perché Danilo Rampulla non è riuscito a trasformare la punizione di prima che sarebbe risultata decisiva. “Non so se sono due punti persi oppure un punto guadagnato – commenta un presidente Maurizio Corona in un misto di gioia e rabbia a fine partita – di una cosa sono comunque certo solo un grande squadra e un grande gruppo è in grado di giocare alla pari contro dei fuoriclasse come quelli del Breganze a casa loro” Mister Bertolucci anche lui contento a metà dice – Ho una squadra che mi fa urlare, però è una squadra volenterosa che vuole crescere giorno dopo giorno e ascolta volentieri quello che ho da dire. Per quanto riguarda stasera ho rimproverato i ragazzi perché abbiamo buttato via il primo tempo, troppo timorosi e la mia squadra timorosa non la deve mai essere. Comunque siamo consapevoli – continua il mister rossonero – che è una lotta inesorabile per la salvezza, aldilà di queste due partite che abbiamo fatto che ci danno consapevolezza dei nostri mezzi, anche se l’obiettivo  resta solo la salvezza. Voglio fare i complimenti a tutti i miei giocatori – conclude il mister rossonero – perché sono veramente ottimi ragazzi e hanno una gran voglia di lavorare compreso il portiere di riserva Alessio Bianchi che questa sera ha fatto una gran partita in questi tre minuti che ha giocato.  UN PUNTO pesante per il Carispezia Hockey Sarzana conquistato sulla pista difficile del Breganze. I rossoneri proseguono la serie utile iniziata vincendo al debutto contro Forte dei Marmi e proseguita con il pareggio per 4 a 4 in trasferta grazie a un recupero straordinario nella ripresa quando i padroni di casa sembravano aver preso il sopravvento. Ma veniamo alla cronaca della gara mister Diego Mir, si presenta al Pala Ferrarin con l’organico al gran completo e  schiera il suo starting-five titolare con Dal Santo e Cocco assieme alla coppia d’attacco composta dalle bocche da fuoco Teixido e Lucas Martinez con Bruno Sgaria  a difesa della porta e a disposizione Muglia, Mitjans, Guido Sgaria, Dalla Valle  e il secondo portiere Mabilia. Alessandro Bertolucci risponde con Corona, Perroni, Rossi, Borsi, Rampulla. Partita da subito spettacolare in cui la fanno da padroni i due portieri, per l’infinità di conclusioni da una parte e dall’altra. Carispezia parte forte e si guadagna un rigore all’ 8’,10 che il capitano Davide Borsi trasforma portando in vantaggio la formazione rossonera. La reazione dei padroni di casa è immediata ma la retroguardia rossonera fa muro, grazie ad un ottima difesa è a un Corona ispirato,  al 12’,26” l’arbitro Canonico concede un rigore molto dubbio ai padroni di casa, va su dischetto Muglia ma Corona si esalta e respinge. Ma la spinta della compagine allenata dal tecnico argentino Diego Mir si fa ancor piu’ intensa e porta al pareggio il protagonista della prima frazione di gioco, al 15’,44” Mitjans  pareggia grazie alla deviazione di un difensore ligure che con un tocco di piede mette la sfera alle spalle di Corona e poi ancora su tiro di rigore dello stesso Mitjans al 18’,43”ribalta il risultato, il Sarzana è alle corde, il suono della sirena lo salva e  chiude il primo tempo sul risultato di 2 a 1 a favore dei Breganzesi. In apertura della ripresa dopo cinque minuti Corona si fa espellere per un entrata in ritardo su Cocco.  Mitjans batte il penalty ma la sfera finisce a lato della porta difesa da Bianchi. Nella superiorità numerica ancora Mitjans allunga sul 3 a 1 con una botta dal limite dell’ area e dopo che gli avanti rossoneri sprecano alcune buone occasioni  la sfida sembra stregata. Invece i ragazzi di Bertolucci crescono e  accorciano con Ipnazar al 33’,30”, sfortunato nella circostanza Sgaria. Neanche il tempo di esultare che Martinez trenta secondi dopo sfrutta una clamorosa distrazione della difesa rossonera e con una gran botta dal limite fa secco Corona, portando il parziale sul 4 a 2 a favore dei padroni di casa. Un indomito Sarzana non ci sta e reagisce in maniera veemente, prima  con Borsi su rigore trova la rete del 3 a 4 al 35’,07” e poi con una gran botta di Fantozzi al 38’,54” la rete del pareggio.  Il finale è per  cuori forti, occasioni da una parte e dall’altra , con il Sarzana che a sette dal termine ha l’occasionissima su un tiro di prima susseguente all’espulsione di Mitjans ma Rampulla si fa stregare da Sgaria che poi è bravo nel power play susseguente. Il suono della sirena chiude la gara con il punteggio di parità 4 a 4. Nel prossimo turno di Sabato 20 Gennaio i rossoneri di Alessandro Bertolucci  saranno impegnati al Vecchio Mercato per il primo turno di Europe Cup contro i Francesi di Noisy Le Grand, sobborgo della periferia di Parigi.

CondividiShare on FacebookTweet about this on TwitterShare on Google+
No Comments

Sorry, the comment form is closed at this time.