Hockey Sarzana | CARISPEZIA SARZANA INARRESTABILE PIEGA IL FORTE DEI MARMI.
18549
post-template-default,single,single-post,postid-18549,single-format-standard,ajax_fade,page_not_loaded,,qode-child-theme-ver-1.0.0,qode-theme-ver-10.0,wpb-js-composer js-comp-ver-4.12,vc_responsive

CARISPEZIA SARZANA INARRESTABILE PIEGA IL FORTE DEI MARMI.

CARISPEZIA SARZANA INARRESTABILE PIEGA IL FORTE DEI MARMI.

Sarzana IL CUORE, il gioco e la gioventù di Carispezia Sarzana hanno prevalso sul Forte dei Marmi a tratti apparso in soggezione. Una grande vittoria del gruppo, della volontà si ottenere il primo risultato positivo in campionato. Tre punti “strameritati” dai ragazzi di mister Alessandro Bertolucci capaci di essere sempre in vantaggio contro i più quotati avversari, subire i loro ritorni e poi avere la forza nel finale appropriarsi della vittoria. Rossoneri autori di una prova straordinaria. Alessandro Bertolucci esordisce nel modo migliore portando a casa tre punti alla vigilia abbastanza insperati, la sua squadra è un concentrato di umiltà, carattere, cattiveria e tecnica. (nella foto di Gabriele Baldi l’abbraccio della squadra dopo una rete )


CARISPEZIA HOCKEY SARZANA – B&B FORTE DEI MARMI  5 – 3  (0 – 0)

CARISPEZIA HOCKEY SARZANA : Corona (Bianchi), Pistelli, Ipinazar (1), Rossi (1), Perroni, Rispogliati, Fantozzi (1) , Rampulla (1), Borsi (1). Allenatore Alessandro Bertolucci.

B&B FORTE DEI MARMI : Gnata (Bertozzi), Maremmani (1), Cinquini, Casas, Platero, Ambrosio (2), Nicolo Mattuggini, Cosimo Mattuggini, Giovannetti. Allenatore Pierluigi Bresciani.

Arbitri: Sig. Carmazzi (LU) – Sig. Brambilla (MZ) ausiliario Sig. Righetti (SP)

“Avevo detto alla vigilia alle persone a me più vicine che non avrei firmato il pareggio per come avevo visto i miei ragazzi lavorare in settimana  – commenta un emozionatissimo presidente Maurizio Corona a fine partita – solo una grande squadra e un grande gruppo è in grado di mettere sotto dei fuoriclasse come quelli del Forte dei Marmi. Se giochiamo come vuole il nostro mister possiamo vincere con tutte – continua Corona –  e non dobbiamo avere paura di nessuno, il nostro problema sono quei minuti quando invece perdiamo la concentrazione. Abbiamo vinto con il cuore – conclude il Presidente – con la grinta, con una squadra che è fantastica e con un gruppo che lo è ancora di più. Siamo tutti sintonizzati, società, mister e giocatori verso un unico obiettivo che è quello della salvezza e dobbiamo dare l’anima per raggiungere ciò al più presto possibile.” SarzanaIL CUORE, il gioco e la gioventù di Carispezia Sarzana hanno prevalso sul Forte dei Marmi a tratti apparso in soggezione. Una grande vittoria del gruppo, della volontà si ottenere il primo risultato positivo in campionato. Tre punti “strameritati” dai ragazzi di mister Alessandro Bertolucci capaci di essere sempre in vantaggio contro i più quotati avversari, subire i loro ritorni e poi avere la forza nel finale di appropriarsi della vittoria. Alessandro Bertolucci esordisce nel modo migliore portando a casa tre punti alla vigilia abbastanza insperati, la sua squadra è un concentrato di umiltà, carattere, cattiveria e tecnica. Di fronte c’erano i vice campioni d’Italia che, seppur privi di due pedine importanti come Motaran e Burgaya (entrambi infortunati),  sono apparsi solo a tratti all’altezza dei rossoneri. Tutti bravi. Difficile trovare il migliore. Una squadra compatta che ha giocato una partita straordinaria per intensità di gioco, tatticamente e tecnicamente ineccepibile. Il lavoro di mister Bertolucci lo si è visto. Pochissimi errori in costruzione (un paio, forse tre), poi passaggi precisi che hanno messo sovente un rossonero davanti a Gnata.  Ma veniamo alla gara Pierluigi Bresciani, che deve fare ancora a meno di Motaran e Burgaya (entrambi infortunati),  schiera il suo starting-five titolare, con Platero insieme a  Maremmani e alla coppia d’attacco formata dal bomber Ambrosio e lo spagnolo Casas con Gnata alla difesa della porta, con a disposizione Cinquini, Giovannetti, Nicolò Mattuggini, Cosimo Mattuggini e il secondo portiere Bertozzi. Bertolucci risponde con Corona tra i pali, Perroni, Rossi, Borsi e Rampulla. Per la cronaca  partita  subito vibrante,  La prima grossa occasione è per i rossoneri con capitan Borsi che al 6’,38” colpisce la traversa su un tiro di rigore assegnato per un fallo di pattino in area di Maremmani. Al 7’,49” viene espulso Platero per un netto fallo su  Rampulla, ma la conclusione dello stesso Rampulla finisce a lato della porta difesa da Gnata, il Sarzana non sfrutta la superiorità numerica. Prima parte del primo tempo  che vede i due portieri sugli scudi con Corona e Gnata che mettono in mostra un buon repertorio d’interventi. Nonostante varie emozioni si va al riposo sullo 0-0. POI NELLA RIPRESA la girandola dei gol. Apre Borsi dopo 47 secondi che sfrutta un pasticcio di Platero e batte Gnata. Al 29’21’’ fallo di pattino in area di Borsi e rigore per il Forte, la prima conclusione di Ambrosio è parata da Corona, ma Brambilla fa ripetere, nella seconda Corona para ancora ma l’ italo-argentino è bravo raccogliere la respinta e a mettere la sfera alle spalle di Corona. Poco dopo decimo fallo del Sarzana , ma sul tiro di prima susseguente Corona si supera sempre su Ambrosio parando la punizione di prima. Al 31’20’’ Carispezia Sarzana in vantaggio grazie ad uno stupendo Fantozzi che insacca con un gran tiro sulla destra di Gnata. Il Forte dei Marmi impiega parecchio a riordinare le idee. Ma al 38’,20” un errore in disimpegno dei rossoneri trova la ripartenza della formazione di Bresciani che mette Maremmani tutto solo davanti a Corona e lo batte inesorabilmente. I rossoneri subito il pareggio ripartono e poco dopo trovano la punizione di prima per un fallo gratuito di Casas su Pistelli. Va alla battuta Rossi ma Gnata è strepitoso e respinge la conclusione. Ma l’attaccante Bassanese si riscatta al 45’,28 insaccando il 3 a 2 su assist di Borsi. Al 47’, 09” Ambrosio, si inventa un goal da cineteca, con una magia volante batte Corona e riporta il risultato in parità. A questo punto entrano in scena i “gauchos” argentini. Prima Rampulla al 21’46’’  trasforma una punizione di prima per il decimo fallo dei versiliesi con un magnifico alza e schiaccia che fa tremare il Vecchio Mercato e trenta secondi più tardi Ipinazar servito da Rampulla scende in velocità, si beve due avversari e supera imparabilmente Gnata ancora con un alza e schiaccia per il 5 a 3 finale. Tre punti d’oro per l’orgoglio e soprattutto per la salvezza. L’ultimo minuto il pubblico del Vecchio Mercato è  tutto in piedi ad accompagnare i suoi eroi al suono della sirena e poi decreta il giusto tributo alla squadra di Alessandro Bertolucci.  Prossimo incontro Sabato 13 Ottobre al PalaFerrarin di Breganze contro l’ Hockey Breganze.

CondividiShare on FacebookTweet about this on TwitterShare on Google+
No Comments

Sorry, the comment form is closed at this time.