Hockey Sarzana | CARISPEZIA METTE PAURA AI CAMPIONI D’ITALIA DEL FORTE DEI MARMI.
17839
post-template-default,single,single-post,postid-17839,single-format-standard,ajax_fade,page_not_loaded,,qode-child-theme-ver-1.0.0,qode-theme-ver-10.0,wpb-js-composer js-comp-ver-4.12,vc_responsive

CARISPEZIA METTE PAURA AI CAMPIONI D’ITALIA DEL FORTE DEI MARMI.

CARISPEZIA METTE PAURA AI CAMPIONI D’ITALIA DEL FORTE DEI MARMI.

I rossoneri chiudono in vantaggio il primo tempo sprecando troppo. Escono sconfitti, ma a testa alta. Carispezia Sarzana disputa un primo tempo straordinario: incassa, pareggia, supera e mette alla frusta il Forte dei Marmi che è Campione d’Italia in carica e ha una marea di punti in più in classifica. Ma nella ripresa non resiste al prepotente ritorno versiliese e cede di schianto:3-7. (nella foto di Gabriele Baldi, Edoardo Di Donato autore di una prestazione maiuscola).


CARISPEZIA HOCKEY SARZANA – B&B SERVICE FORTE DEI MARMI  3 – 7  (2 – 1)

CARISPEZIA HOCKEY SARZANA: Corona (Perroni Alessio), Di Donato (1), De Rinaldis, Rispogliati, Sterpini, Festa (2), Dolce, Borsi, Rossi. Allenatore Francesco Dolce.

B&B SERVICE FORTE DEI MARMI:  Gnata (Stagi), Motaran (1), De Oro (3), Orlandi, Pagnini (1), Cinquini, Torner (2), Maggi, Gonzalo Romero. Allenatore  Pier Luigi Bresciani.

Arbitri: Sig. Carmazzi (LU) Sig. Giangregorio (BA) ausiliario Sig. Righetti (SP)

“Un Presidente serio nei momenti di difficoltà si deve caricare il fardello delle critiche sulle proprie spalle, lasciate stare il mister e i miei ragazzi, abbiamo una salvezza conquistare e un sogno da realizzare esordisce così il Presidente Maurizio Corona – Contro il Forte dei Marmi, abbiamo perso una partita che era preventivata, ma con questo non abbiamo certamente perso ancora la guerra, abbiamo tre squadre dietro e abbiamo tutte le carte in regola per conquistare la salvezza con qualche giornata d’anticipo.” Il Presidente Maurizio Corona è un fiume in piena a fine gara e continua Abbiamo tenuto testa ai Campioni d’Italia del Forte dei Marmi per tre quarti di gara. Io il bicchiere lo vedo mezzo pieno, chi lo vuol vedere mezzo vuoto lo veda pure in quel modo. Ripeto abbiamo 19 punti in classifica, l’ultimo week end del mese andiamo a giocare la final eight di Coppa Italia a Follonica e l’11 Marzo giochiamo per il sogno chiamato final-four di Coppa CERS. Il mister sta lavorando benissimo, sta cercando di trovare le soluzioni migliori ed è sempre l’ultimo a mollare, io sono stanco di ripetermi nel proclamare che  questa squadra  è stata costruita unicamente per cercare di conquistare  la salvezza. Gli avversari nella lotta per retrocedere – spiega il Presidente – hanno tutte squadre ben attrezzate, con fior di campioni e quelle che a fine stagione dovranno giocoforza lasciare la massima serie saranno squadre   potenzialmente forti. La classifica ad oggi ci vede salvi, è in dubbio che il nostro pubblico ci deve aiutare così come ci deve aiutare la città, le istituzioni e gli imprenditori se vogliamo che l’ hockey a Sarzana rimanga nella massima serie. Abbiamo comunque incontrato una super squadra, la formazione Campione d’Italia, dove la dirigenza non nasconde affatto le proprie ambizioni, una formazione che è imbottita di fior di campioni, con giocatori che a Sarzana non potremmo mai permetterci di poter avere. La rabbia è certamente tanta – conclude Corona –  se pensiamo che alla fine del primo tempo eravamo in vantaggio, e che nel secondo tempo prima del loro pareggio abbiamo colpito una traversa che poteva portarci sul doppio vantaggio, comunque è inutile piangere sul latte versato bisogna guardare avanti”.  Veniamo alla gara: Pier Luigi Bresciani schiera un starting-five con capitan Torner insieme ad De Oro sulla linea d’attacco, in difesa la coppia Orlandi e Motaran con Gnata a difesa della porta e a disposizione Pagnini, Gonzalo Romero, Cinquini, Maggi e il secondo portiere Stagi. Dolce risponde con Corona tra i pali, De Rinaldis, Borsi, Rossi e Festa. Per la cronaca, partono a razzo i versiliesi e passano in vantaggio dopo un minuto, De Oro al volo trova  l’angolino alla destra di Corona su una conclusione dalla distanza di Torner. Dopo 3’ il Sarzana ha la possibilità di pareggiare su rigore per un fallo di Orlandi su Rossi, batte Borsi ma centra il palo. Al 5’,55” altro rigore per il Sarzana per atterramento di De Rinaldis, batte nuovamente Borsi ma Gnata intercetta. Per un lungo tratto le squadre si affrontano con capovolgimenti di fronte. Da una parte Corona salva su De Oro e dall’altra Gnata sul tiro al volo di De Rinaldis. Il Sarzana insiste e al 22’,26” Orlandi afferra per un braccio De Rinaldis in area, per il terzo rigore. Festa questa volta trasforma. A 20” dal termine del primo tempo c’è un fallo grave di Orlandi che prende il cartellino blu, sul dischetto della punizione diretta va Festa che con un paio di finte beffa  Gnata per il 2 a 1. Le squadre vanno al riposo con il risultato di 2 a 1 a favore della formazione ligure e la seconda frazione di gioco riprende con i Campioni d’Italia del Forte dei Marmi che rientrano in pista con ancor più grinta. Il primo minuto della ripresa è palpitante, Borsi colpisce la traversa con Gnata battuto e sul capovolgimento di fronte Motaran trova la rete del pari. Il Sarzana si trova da essere sul doppio vantaggio ad essere ripreso nel punteggio. Il Forte mette Carispezia alla corde che resiste grazie anche alla buona vena di Corona. La formazione toscana spreca anche un rigore con Motaran che tira alto. Sarzana deve poi capitolare 35’,43” quando Pagnini elude la marcatura di Festa e da dentro l’area mette la sfera nel sette alla destra di Corona. Passa poco più di un minuto che Torner si inventa un gol da campione, da destra in velocità converge verso la porta evita la marcatura di Dolce con un tunnel  e poi elude l’uscita di Corona depositando la sfera in rete. Sarzana reagisce e neppure un minuto dopo trova la rete con Di Donato che mette in rete uno splendido assist di Borsi. Subito dopo il Forte dei Marmi ha l’occasione per riportarsi in vantaggio, quando viene fischiato ai liguri il decimo fallo di squadra. La formazione di Bresciani va al tiro libero con Gonzalo Romero ma l’attaccante argentino non trova lo specchio della porta. Poi il “fattaccio” al 42’ tu tiro dalla distanza di Borsi respinto da Gnata, si avventa Dolce pronto a depositare la sfera in rete. Ma Gnata lo sgambetta vistosamente, il regolamento parla chiaro, espulsione del portiere toscano e rigore per Carispezia. I direttori di gara non vedono l’accaduto e sul ribaltamento di fronte lo stesso Dolce aggancia Torner in area. Espulsione per il play-manager rossonero e tiro di rigore per i Campioni d’Italia. Si incarica della battuta De Oro ma Corona respinge, ma sul power play susseguente la formazione Fortemarmina trova la rete del doppio vantaggio con lo stesso De Oro. Sarzana crolla e al 17’,29” incassa la sesta rete, eurogol di Torner con una deviazione aerea sottoporta su assist di Gonzalo Romero. Poco dopo cartellino blu a Borsi e tiro di prima  concesso ai toscani. Si incarica della battuta Torner ma il suo alza e schiaccia è facile preda di Corona. In superiorità numerica Gonzalo Romero è ingenuo commettendo uno stupido fallo su Festa lanciato a rete, espulsione per l’argentino e tiro di prima per i Sarzanesi affidato a Festa ma la conclusione del bomber materano vede la risposta di Gnata. Con le squadre tre contro tre al 46’,18” Torner ruba palla a Rossi e si invola tutto solo verso Corona, l’estremo rossonero anticipa lo spagnolo ma la sua respinta viene raccolta da De Oro che deposita la palla in rete. Poi prima del suono della sirena due tiri liberi per i rossoneri sul primo battuto da Festa, Gnata risponde da campione. Sul secondo De Rinaldis non trova la porta. Il suono della sirena sancisce la vittoria del Forte dei Marmi che sbanca il Vecchio Mercato con il punteggio di 7 a 3.  Molto amaro in bocca per il Carispezia Hockey Sarzana che pur cosciente della forza degli avversari ha avuto la possibilità di portarsi sul doppio vantaggio a inizio secondo tempo, e di fatto anche di portarsi sul pareggio a dieci minuti dal termine prima del doppio vantaggio siglato da De Oro. Prossimo incontro Martedì 14 Febbraio al Pala Sind di Bassano contro il Bassano Hockey.

CondividiShare on FacebookTweet about this on TwitterShare on Google+
No Comments

Sorry, the comment form is closed at this time.