Hockey Sarzana | THE NEVERENDING STORY: CARISPEZIA – MONZA LA STORIA INFINITA.
17790
post-template-default,single,single-post,postid-17790,single-format-standard,ajax_fade,page_not_loaded,,qode-child-theme-ver-1.0.0,qode-theme-ver-10.0,wpb-js-composer js-comp-ver-4.12,vc_responsive

THE NEVERENDING STORY: CARISPEZIA – MONZA LA STORIA INFINITA.

THE NEVERENDING STORY: CARISPEZIA – MONZA LA STORIA INFINITA.

Carispezia Sarzana e Centemero RHC Monza. The neverending story, la quarta volta in questa stagione. Dopo aver eliminato i lombardi dalla competizione europea, Sarzana sfida ancora Monza. I liguri in campionato sono arretrati in classifica nelle ultime settimane dopo un super-dicembre e con il vantaggio della pista del Vecchio Mercato dovranno risalire velocemente: davanti troveranno un buon Monza che sta trovando ottime certezze al sesto posto in classifica. L’eliminazione dalla Coppa Cers brucia ancora al mister lombardo Tommaso Colamaria che al Cittadino dichiara “il loro premio lo hanno già avuto adesso i tre punti ce li prendiamo noi” (nella foto le immagini della gara di coppa a Sarzana). 


Il Monza ha ancora il dente avvelenato per la recente eliminazione dalla Coppa Cers e, di conseguenza, si presenterà al “Polivalente” con l’intento di farla pagare cara a Carispezia Sarzana. I rossoneri di Francesco Dolce, dal canto loro, devono riprendere a correre, dopo le tre sconfitte patite in altrettante gare del girone di ritorno. Sarà dura, ma De Rinaldis e compagni dovranno gettare tutto l’orgoglio in pista perché quella di sabato sera potrebbe rappresentare, in un senso o nell’altro, la partita della svolta, per tornare ad essere la squadra ammirata nel girone di andata. Purtroppo nelle ultime due apparizioni a San Daniele Po’ (contro il Cremona) e sabato scorso a Follonica, i rossoneri non hanno convinto, mostrandosi disattenti. Soprattutto sulla pista maremmana dove hanno subito quattro gol in meno di tre minuti. In settimana i giocatori hanno riavvolto il nastro ed analizzato le cause di quella sconfitta, ma stasera la voglia di vincere e di lottare deve prevalere. Come detto il Monza cercherà di “vendicare” l’amara sconfitta patita in Coppa ai rigori. Il quintetto di Colamaria pratica un gioco veloce e molto incisivo ed ha in Lucas Martinez il finalizzatore principe. Una squadra che poggia molto anche sulla qualità di Francesco Compagno mentre in porta può avvalersi della sicurezza di Oviedo.    “ Dopo i 170 secondi di follia  contro il Follonica dobbiamo provare a centrare la vittoria contro il Monza – dichiara il  presidente Maurizio Corona –  come ho ribadito subito dopo partita persa in maremma, dove dopo il momento di pazzia iniziale ho visto un buon Sarzana. Sabato è stato un risultato forse troppo penalizzante, se analizziamo  la gara, Follonica ha trovato 4 reti nell’arco di 170 secondi, però è anche vero che dopo il break iniziale li abbiamo messi in difficoltà e noi avremmo potuto anche rientrare in partita. Io ribadisco che sono stracontento dei miei ragazzi, hanno disputato uno splendido girone d’andata dove hanno giocato veramente molto bene, conquistando 16 punti gli stessi di tutto lo scorso Campionato e sono certo che continuando su questa strada la salvezza non ci può sfuggire. Sabato non sarà per niente facile loro sono avvelenati dall’eliminazione europea e inoltre – conclude Corona – incontriamo un’ottima squadra con individualità importanti, il capocannoniere della scorsa stagione di Serie A1, Lucas Martinez, il migliore giovane talento dell’ hockey italiano Francesco Compagno e l’inossidabile Juan Oviedo a difesa della porta, e guidati da un ottimo allenatore come Tommaso Colamaria. Ma pur consci della loro forza noi dobbiamo provare a fare risultato e a muovere la classifica”.  La squadra di Francesco Dolce arriva alla sfida contro il Monza reduce da tre sconfitte consecutive in campionato,  in casa contro la corazzata Lodi, poi nelle due trasferte di Cremona e Follonica. Nel frammezzo l’impresa di Monza che ha permesso ai rossoneri di approdare ai quarti di finale di Coppa Cers. La squadra del Presidente Andrea Brambilla, sesta in classifica nel Campionato di serie A1, con 25 punti, nell’ultimo turno disputato ha perso di misura la gara in trasferta contro il Breganze con il risultato di 4 a 3. Cinque soli precedenti tra Centemero Monza e Carispezia Hockey Sarzana, la passata stagione, con una vittoria per parte e in questa stagione con la vittoria Monzese maturata negli ultimi secondi frutto di un tiro di prima contestatissimo dai Sarzanesi e la vittoria dei Sarzanesi nell’andata del turno Europeo e la vittoria dei brianzoli con il risultato di 3 a 1 nella gara di ritorno che comunque non è bastata per il passaggio del turno, che ha visto il successo dei liguri ai tiri di rigore. Presentiamo ancora per la quarta volta il Centemero, la formazione del direttore generale Cirio Girardelli ha cambiato moltissimo in estate, della squadra della scorsa stagione sono stati ceduti Francisco Roca in Spagna, Michele Panizza al Bassano, Nicola Retis al Thiene e Matteo Brusa al Novara. La formazione monzese, affidata al confermatissimo Tommaso Colamaria, allenatore anche della nazionale Italiana  Under 17, ha tenuto alcuni punti cardini ed ha inserito nel collaudato telaio alcuni giocatori talentuosi e motivati e  con determinate caratteristiche. Partiamo presentando i giocatori confermati partendo dal capocannoniere della serie A1 della passata stagione, Lucas Martinez arrivato lo scorso anno dal Social San Juan,  giocatore veloce ottimo realizzatore, molto incisivo in attacco e stecca d’oro del Campionato 2015-2016 con 56 reti. Altra conferma di spicco Francesco Compagno, è il giovane di cui si parla di più in Italia in questo momento: seppur giovanissimo classe 1999 ha giocato l’ Europeo Senior ed è uno dei più giovani atleti di sempre ad aver vestito la maglia azzurra sempre in questa stagione si è classificato secondo con la nazionale Under 20  nel Campionato Europeo. La scorsa stagione è andato in rete in 21 occasioni. Giocatore che non ha bisogno di presentazioni, è il mito Juan Oviedo,  il portiere italo argentino che ha trovato a Monza la sua seconda giovinezza e dopo essere stato il principale artefice della promozione anche in serie A1 si è confermando il muro di questo Monza; con lui a seguire Andrea Camporese l’ex prodotto del Roller Bassano, per lui tutte le maglie delle nazionali giovanili vestite, a Milano per lavoro che dopo quasi due anni di stop ha trovato in Monza l’ambiente che lo ha restituito all’ hockey giocato. A rinforzare una squadra già ben attrezzata sono arrivati Enric Marti giocatore catalano arrivato dal Club Patì Vilafranca che può vantare nonostante la giovane età, un secondo posto in Coppa Cers, Julian Martinez fratello di Lucas assieme al fratello nell’ Atlético Social San Juan, quindi il salto in Europa: l’estate passata si è infatti trasferito al Basel, in Svizzera, ma l’esperienza a Basilea è durata mezza stagione, Filippo Compagno fratello di Francesco proviene dal Breganze e può vantare una semifinale  di Champions, una Coppa Italia, un secondo posto in Coppa Cers e una Supercoppa,  Matteo Zucchetti scuola Prato e proveniente dal Pieve 010. Chiudono la rosa i giovani Andrea e Matteo Galimberti e il secondo portiere Piscitelli. Nella gara al Centro Polivalente i rossoneri saranno ancora alle prese con l’infortunio di  Andrea Perroni. A sostituire l’assente mister Dolce ha scelto Massimo Zeriali Francesco Dolce in settimana ha provato diverse soluzioni e anche il quintetto che affronterà la formazione brianzola è top-secret. Il match si gioca Sabato 28  Gennaio alle 20,45 al Centro Polivalente di Sarzana, Arbitri il Sig. Molli (LU) il Sig. Andrisani (MT) ausiliario il Sig. Righetti di Sarzana.

CondividiShare on FacebookTweet about this on TwitterShare on Google+
No Comments

Sorry, the comment form is closed at this time.